Consigli per l’uso dello scovolino

12 Mar 2013

Lo scovolino e un accessorio dentale che va ad aggiungersi allo spazzolino, dentifricio, filo interdentale e collutorio nel mantenere una corretta igiene orale e denti sani. Lo scovolino viene usato per rimuovere i residui alimentari che rimangono intrappolati all'interno dell'arcata dentaria e per ripulire la superficie dentale dalla placca. In effetti, solo l'uso dello spazzolino spesso non basta per ripulire l'intera superficie dentale in quanto gli spazi interdentali risultano difficili da raggiungere. Con l'aiuto dello scovolino e filo interdentale si mantengono puliti anche queste aree dei denti meno esposte.

Lo scovolino va usato prima dello spazzolino sempre applicando sulla testa di esso un po' di dentifricio. Si fa passare lo scovolino orizzontalmente tra un dente e l'altro delicatamente, facendo attenzione a non strofinare le gengive.

Con un movimento del tipo indietro-avanti, spingete leggermente lo scovolino tra i denti per almeno tre volte in ogni area interdentale. Risciacquate e procedete all'uso dello spazzolino e collutorio per una pulizia dentale completa.                  
                
Lo scovolino va usato almeno una volta al giorno ogni giorno e va ricambiato all'incirca. ogni 2 settimane.  I vantaggi dell'uso regolare dello scovolino includono:
  • prevenzione tartaro
  • prevenzione placca
  • pulizia delle aree interdentali
  • prevenzione di malattie gengivali

Si sconsiglia l'uso dello scovolino a persone sofferenti di malocclusioni, denti storti o con uno spazio interdentale ridotto per evitare di danneggiare le gengive forzando il passaggio dello scovolino.Ricordatevi che lo scovolino non e un sostituto di spazzolini da denti ma un presidio che va a completare gli strumenti che utilizziamo per una completa igiene orale. Inoltre va consigliata una pulizia regolare utilizzando tutti gli strumenti dentali a nostra disposizione soprattutto a chi e portatore di capsule, protesi, otturazioni o impianti dentali.